Crea sito

Danubio Salato angelico

Il Danubio salato, è un tipico rustico di origine napoletana, un pan brioche, soffice e  ben lievitato costituito da una serie di palline ripiene con farciture di ogni tipo.
Queste palline accostate le une alle altre in una teglia rotonda, quadrata, a forma di stella o albero di natale, diventano un’unica torta le cui parti si possono staccare facilmente e mangiare.
Versatile nella forma ma anche nella farcitura è ottimo come aperitivo, per un buffet oppure un’occasione speciale!

Ingredienti

  • 300 gr farina Manitoba
  • 250 gr di farina 00
  • Una patata grande lessa
  • 250 ml di latte a temperatura ambiente
  • 2 tuorli ed un uovo intero
  • 100 gr di burro ammorbidito
  • sale circa un cucchiaino e mezzo
  • 15-20 gr di lievito di birra fresco ( poco meno di un cubetto) o 4-5 g di lievito di birra secco
  • un cucchiaino di zucchero

Per il ripieno

  • Prosciutto cotto oppure salame tipo Napoli 120 g
  • Scamorza o provola 100 g

Per spennellare

  • Latte 20 g
  • 1 tuorlo
  • Semi di sesamo o papavero a piacere

Procedimento

Iniziamo sciogliendo il lievito di birra fresco nel latte leggermente tiepido insieme allo zucchero. Se usiamo il lievito di birra secco dovremo mescolarlo alla farina e non scioglierlo nel latte.
Io ho usato l’impastatrice ma potete realizzarlo anche a mano. Versiamo nell’impastatrice le uova, il lievitino preparato, le farine e la patata lessa. Mescoliamo e lavoriamo l’impasto per almeno 5 minuti.
Aggiungiamo il burro ammorbidito in più riprese fino a quando l’impasto non lo incorporerà del tutto. Uniamo il sale.

Trasferiamo l’impasto sulla spianatoia ben infarinata e lavoriamolo sino a quando non si attaccherà più alle mani (se necessita aggiungere altra farina ma senza esagerare) l’impasto deve risultare morbido e lavoriamo per bene perchè dovrà risultare molto liscio.
Mettiamo l’impasto in una ciotola coperta con un canovaccio o la pellicola e facciamo lievitare finché raddoppierà di volume (circa un paio di ore), in un luogo caldo e asciutto, possiamo porre l’impasto a lievitare nel forno spento con la luce accesa.

Intanto sminuzziamo il prosciutto cotto o salame e tagliamo a cubetti il formaggio. Dividiamo a metà l’impasto, ne prendiamo una metà e la arrotoliamo per ottenere un salsicciotto.


Ricaviamo da questo 12/14 pezzi uguali e lo stesso con l’altra metà. In totale otteniamo 26/ 28 pezzi.


Prendiamo ciascun pezzetto di impasto, appiattiamolo leggermente e farciamolo con il prosciutto e la scamorza.

Richiudiamo i lembi e formiamo una pallina.

Oliamo una teglia da 28 cm di diametro e per base ho usato la carta forno, adagiamo qui le palline posizionandole con la chiusura rivolta verso il basso e disposte a raggiera lungo tutto il perimetro.

Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare nuovamente per 30 minuti.
Nel frattempo, preriscaldiamo il forno a 180° in modalità statica e sbattiamo il tuorlo con il latte e spennelliamo le palline lievitate.
Possiamo personalizzarlo cospargendolo con semi di sesamo o di papavero.

Cuociamo per circa 30 minuti nella parte centrale del forno. A cottura ultima sfornate il Danubio salato, potete servirlo tiepido o freddo è sempre buono .

Un  consiglio utile quando si ha poco tempo possiamo raddoppiare la dose dell’impasto e comporre un’altro danubio da congelare prima della seconda lievitazione per poi scongelarlo in frigorifero e in seguito farlo rinvenire a temperatura ambiente prima di completare la preparazione e cuocerlo.

Personalizziamo il danubio salato in base ai nostri gusti utilizzando formaggi e insaccati differenti. Per guarnire distribuite qualsiasi tipo di seme prima della cottura.

Ringrazio la gentile collaborazione della signora Daniela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.